“Anello di fumo”, lo smaltimento illegale dei rifiuti tossici a Roma

tratto sa Repubblica TV – 11 ottobre 2014
VIDEO

—-

—-

Inchiesta vincitrice ex aequo del Premio Roberto Morrione – sezione del Premio Ilaria Alpi – “Anello di fumo”(di Edoardo Belli, Rossella Granata, Elena Risi e Valentina Vivona) traccia il percorso illegale dei rifiuti a Roma, oltre i confini della terra dei fuochi campana. Roghi tossici e smaltimento illecito, storie di illegalità e buchi normativi. Le origini del fenomeno provengono apparentemente da lontano. Dal mestiere di “robivecchi”, la raccolta del ferro in giro per la città tradizionalmente praticata dalle popolazioni rom e sinti, si genera un sistema collaudato di sfruttamento per il ritiro e smaltimento degli scarti tossici e ingombranti di ogni tipo di azienda, dalle ditte edili o di ristrutturazione sino alla grande distribuzione. L’inefficienza delle norme, la mancanza di controlli e l’inerzia delle istituzioni favoriscono e alimentano la propensione all’illegalità di molte aziende della capitale. E mentre Roma continua a bruciare, si sommano le antiche “emergenze” mai realmente risolte.

You may also like...