Chiudiamoli Ora: No All’Incenerimento!

NO ALL’ARRIVO DI ALTRA SPAZZATURA

Le ultime dichiarazioni del ministro Clini su come risolvere l’emergenza rifiuti romana sono inaccettabili:

Mi aspetto che ognuno faccia il proprio dovere. Ripeto: tutti gli impianti di trattamento devono lavorare al massimo per produrre il CDR (combustibile da rifiuti). Il CDR deve alimentare i Termovalorizzatori di Colleferro e San Vittore”

Questo è il piano che intende portare avanti il Ministro dell’Ambiente il quale sembra deciso a trasferire la spazzatura della Capitale nei territori provinciali ed è pronto a commissariare i vari impianti se gli enti locali si opporranno all’arrivo dell’immondizia romana.

Le affermazioni del Ministro sono INTOLLERABILI e confermano incompetenza nel gestire il ciclo dei rifiuti, scegliendo come unica soluzione l’utilizzo degli obsoleti e dannosi impianti di incenerimento.

Il Ministro Clini conosce minimamente i dati sanitari sulla popolazione che vive vicino a discariche ed inceneritori?

Il Ministro Clini è al corrente della drammatica situazione della Valle del Sacco?

Ha mai sfogliato gli studi epidemiologici colmi di percentuali sconcertanti sull’aumento di patologie tumorali?

Il Ministro dell’ambiente è a conoscenza dell’ultimo rapporto epidemiologico regionale che accusa il grave l’impatto degli inceneritori di Colleferro sulla salute della popolazione?

Abbiamo assistito al fallimento di questa gestione dei rifiuti, ora non staremo a guardare mentre qualcuno decide di riversare altra immondizia nel nostro territorio!

Gli inceneritori di Colleferro non vanno alimentati ulteriormente!

Scenderemo in strada perché le alternative esistono, il porta a porta e la strategia rifiuti zero sono realtà in tanti comuni italiani.

Scenderemo in strada perché pretendiamo una svolta sostenibile per una futuro più vivibile.

Unione Giovani Indipendenti

You may also like...