Ferentino, incendio alla ex Cemamit: una “bomba” di amianto. Allarme ambientale

xnube-660x375.jpg.pagespeed.ic.4RfYxz3qWB (1)

tratto da IlMessaggero.it

Incendio alla Ex Cemamit di Ferentino. Le fiamme, questa mattina, si sono sviluppate all’interno dell’opificio che fino a 15 anni fa produceva profilati in cemento amianto. Il denso fumo ha invaso il territorio circostante per un raggio di almeno 3 chilometri e il timore che si possa trattare di un fumo nocivo, proprio per via della massiccia presenza di asbesto nel perimetro dell’azienda, ha consigliato di chiudere un tratto di superstrada Ferentino Sora e tutte le strade del circondario. La prefettura di Frosinone assicura sul fatto che la nube che ha invaso il territorio circostante non sarebbe tossica. Lo stesso rappresentante del Governo ha dato mandato ai tecnici dell’Arpa di effettuare rilievi e campionature per accertare la non tossicità dell’aria. Intanto è stato delimitato un raggio di interdizione di cento metri dall’opificio in fiamme per permettere al personale di emergenza di operare in tranquillità. Si fa appello alla gente di non avvicinarsi ostacolando con la presenza le operazioni attualmente ancora in corso.

I soccorsi Tre persone soccorse, da parte dell’Ares 118 per problemi respiratori. Sono due codici verdi e un codice giallo, tutti portati in ospedale ad Alatri. Nessuno è in gravi condizioni.

Strade chiuse Dalle nove di questa mattina è chiuso in uscita il casello autostradale di Ferentino. Chiuso anche il tratto di superstrada dall’ingresso di Frosinone in direzione Ferentino. L’incendio alla ex Cemamit continua a preoccupare e, soprattutto i fumi che si stanno liberando nell’aria. La polizia municipale, i carabinieri, la polizia stradale stanno evitando al traffico di avvicinarsi allo stabilimento. I vigili urbani consigliano ai residenti di chiudere finestre e rimanere in casa.

 

Link utili: Storia della ex Cemamit di Ferentino

You may also like...