NOTA STAMPA SULLA PRIMA RIUNIONE DELL’ ASSEMBLEA PERMANENTE CONTRO IL REVAMPING

Dopo la grande manifestazione dell’otto Luglio, più di un centinaio di cittadini hanno partecipato al primo appuntamento dell’Assemblea Permanente tenutosi in Piazza Italia. Le associazioni ambientaliste, insieme agli altri cittadini ed alla presenza del Sindaco Pierluigi Sanna e dell’Assessore all’ambiente Giulio Calamita, si sono riuniti per progettare insieme la strada da percorre al fine di evitare il Revamping e la riaccensione degli impianti di incenerimento di Colleferro.

Gli interventi sono stati tenuti dai rappresentanti delle associazioni storiche dell’ambientalismo colleferrino: Ugi e ReTuVaSa, da cittadini e da rappresentanti di realtà limitrofe, come Gavignano, Aprilia, Genazzano, Paliano ecc.
Ha parlato anche il Sindaco Sanna, invitato all’assemblea per chiarire la questione del sequestro dei mezzi di Lazio Ambiente. Facendo un quadro della situazione attuale e riconfermando la ferma contrarietà dell’amministrazione all’incenerimento, il Sindaco ha affermato di essere ottimista, oltre che determinato, sull’esito finale di questa lotta. Ha anche aggiunto qualche ulteriore chiarimento su Lazio Ambiente, sollecitato da qualche domanda dei partecipanti all’assemblea, informando che il Comune di Colleferro è in regola con i pagamenti verso Lazio Ambiente, dato che sono state pagate tutte le fatture inviategli. Ha anche assicurato che i mezzi per la raccolta in strada dei rifiuti sono di nuovo attivi, seppur con alcune difficoltà, e che garantirà in ogni caso il regolare svolgimento del servizio.

Nel corso degli interventi sono state avanzate più proposte: dall’instaurazione di un Presidio presso lo Scalo, all’invio in massa di raccomandate contenenti lo stesso testo alla Regione Lazio per dare un altro forte messaggio di protesta civile. Inoltre si è chiesto ai vari quartieri di attivarsi e di organizzare occasioni di incontro e di dibattito sulla questione. Per aumentare la sensibilizzazione dell’intero territorio si è anche proposto di sfruttare le varie sagre e feste estive nei vari paesi, per allestire dei banchetti informativi.

Si è rilanciato inoltre l’appuntamento davanti la sede della Regione Lazio in Via Cristoforo Colombo a Roma, per il giorno 28 di Luglio, dalle ore 10 alle ore 14, per rispondere alla richiesta dei cittadini che vogliono estendere la mobilitazione anche nella capitale.

Durante l’assemblea era presente anche un banchetto per raccogliere le disponibilità delle varie persone. Alla fine della serata si sono contate più di cinquanta adesioni.

Quello che si è visto durante questa bellissima serata di democrazia è stata una partecipazione ed un’unione tra cittadini che ci fa ben sperare per il futuro di questo territorio. Poiché è chiaro che se si continuerà così, si avrà modo di creare una situazione che abbia tutti i requisiti per poter dare modo alle persone di essere parte attiva nello scrivere il proprio futuro. C’è tanta strada da percorrere ancora, tante energie da dosare in maniera intelligente, tanti ostacoli da affrontare, ma una cosa sembra chiara: qualcosa di nuovo e dal basso sta nascendo ed un nuovo orizzonte si affaccia davanti al futuro di questo territorio.

Il cammino prosegue: RIFIUTIAMOLI!

 

Foto dalla pagina ufficiale Rifiutiamoli

You may also like...